Usare la TV come monitor: questo lo vuoi sapere

Qualunque sia il motivo, può essere un'idea buona o divertente trasformare la tua TV in un monitor per PC o laptop. Comodo per lavorare da casa o quando vuoi mostrare rapidamente un video o fare una presentazione.

La prima domanda è in realtà: è possibile? La risposta breve è sì. La maggior parte dei laptop e dei computer al giorno d'oggi ha connessioni HDMI, quindi puoi collegare il tuo sistema al televisore con un semplice cavo HDMI. È possibile che il tuo computer utilizzi ancora DVI o VGA, ma in questo caso hai un modello precedente. Non tutte le TV moderne hanno queste connessioni; in caso di dvi, è possibile acquistare un altro cavo speciale da dvi a hdmi. E altrimenti hai la DisplayPort e il cavo da DisplayPort a HDMI in dotazione. Quindi controlla attentamente quale cavo ti serve per il tuo PC o laptop.

È anche utile verificare in anticipo se la scheda grafica è in grado di gestire la risoluzione del televisore. Questo spesso non è un problema con l'hardware moderno: i laptop funzionano a 720, 1080p e 4k e anche i televisori. Se hai un laptop un po 'più vecchio, ad esempio, con una scheda grafica integrata, potrebbe essere una storia diversa. Puoi trovare la risoluzione del tuo display andando su Impostazioni / Sistema / Schermo .

La TV come monitor: cose da tenere a mente

Ci sono anche altre cose da tenere a mente. Più piccolo è lo schermo e maggiore è la risoluzione, più compatti sono i pixel. Questa è la densità dei pixel. Se quel numero è alto, la qualità dell'immagine è nitida e buona. Se si proietta la stessa risoluzione del PC su uno schermo che è forse quattro, cinque o sei volte più grande, la densità dei pixel - e con essa la qualità dello schermo - diminuirà. Inoltre, può aiutare a prendere le distanze dalla televisione, ad esempio in soggiorno.

Inoltre, c'è un ritardo di input maggiore, perché i televisori, a differenza dei monitor reali, ne tengono meno o non ne tengono conto. Quindi, se vuoi giocare in modo competitivo con il mouse e la tastiera sulle ginocchia, può essere utile attivare la modalità di gioco. Lo stesso vale per il tempo di risposta: i monitor hanno un tempo di risposta maggiore rispetto ai televisori; se la TV impiega troppo tempo (sono circa millisecondi), può verificarsi l'effetto ghosting.

E poi ovviamente abbiamo la frequenza di aggiornamento. I monitor di solito hanno una frequenza di aggiornamento più elevata, in particolare gli schermi destinati ai giocatori. Molti televisori hanno 60 Hz a bordo. Quando guardi video o presentazioni, non c'è molto da fare. Ma se hai intenzione di giocare molto, una velocità maggiore può essere molto più facile per gli occhi.