Controlla i tuoi dispositivi con Domoticz e Raspberry Pi

Lampade che si accendono automaticamente, il termostato che mantiene la tua casa piacevolmente calda e la lavatrice che accendi da remoto: hai già reso smart la tua casa? È facile da fare con un Raspberry Pi e il software Domoticz!

Suggerimento 01: parti

Ciò di cui hai bisogno in definitiva in termini di parti dipende fortemente dai tuoi desideri. Per questo articolo inizieremo con un Raspberry Pi 3. Esistono vari fornitori che offrono i cosiddetti starter kit. Con questo ottieni le necessità di base in una volta. Un buon esempio di provider con un tale kit è SOS Solutions. Assicurati di avere almeno le seguenti parti quando inizi con Domoticz sul Raspberry Pi: - Raspberry Pi 3 Model B con alimentatore adatto, una scheda micro-SD di almeno 8 GB, un lettore di schede SD, un cavo di rete , uno schermo con cavo HDMI e un mouse e una tastiera USB.

Se hai già un Raspberry Pi funzionante, puoi saltare la prima parte di questo articolo. Dopotutto, hai già installato un sistema operativo adatto e un Raspberry Pi funzionante. Quindi vai direttamente alla sezione "Introduzione a Domoticz".

Fallo installato

Se hai intenzione di iniziare con Raspberry Pi per la prima volta e ordinare uno starter kit, spesso puoi far installare il sistema operativo dal fornitore a un piccolo costo. È quindi possibile installare immediatamente Domoticz. Facciamo da soli l'installazione del sistema operativo.

Suggerimento 02: sistema operativo

Per poter utilizzare Domoticz su un Pi, abbiamo prima bisogno di un sistema operativo. Esistono diversi sistemi operativi per il Pi, scegliamo Raspbian Lite. Per installarlo, utilizziamo il gestore di installazione NOOBS (New Out of Box Software). Questo mostra un menu in cui è possibile scegliere tra una selezione di sistemi operativi e NOOBS aiuta anche a configurare impostazioni aggiuntive come la connessione di rete wireless. Per prima cosa scarica l'ultima versione di NOOBS sul tuo PC. La dimensione del file è di circa 1,5 GB. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul file zip scaricato e scegli Estrai .

Suggerimento 03: scheda SD

Se hai intenzione di lavorare con una scheda di memoria che hai utilizzato in precedenza, formattala prima di continuare. Formatta la scheda con il programma gratuito SD Memory Card Formatter. Ciò garantisce che la scheda di memoria sia formattata secondo lo standard corretto e previene problemi durante l'installazione del sistema operativo. Puoi trovare il freeware qui.

Quindi posiziona la scheda SD vuota nel lettore di schede di memoria e apri il tuo explorer (se necessario, usa la combinazione di tasti tasto Windows + E). Copia i file estratti da NOOBS sulla scheda SD.

Raspbian Lite è una versione ridotta di Raspbian, che è perfettamente adeguata al nostro lavoro

Suggerimento 04: Raspberry Pi

È ora di mettere in funzione il Raspberry Pi. Collega una tastiera USB e un mouse USB al dispositivo e collega il Raspberry Pi a uno schermo tramite un cavo HDMI. Inserisci la scheda micro SD su cui hai precedentemente copiato NOOBS. Tutto connesso? Quindi collegare l'alimentatore. Il Raspberry Pi si avvia. La pazienza è una virtù: questo può richiedere del tempo, soprattutto la prima volta. Una volta avviato il Raspberry Pi, verrà visualizzata la finestra principale di NOOBS con una selezione di sistemi operativi. La nostra preferenza è per Raspbian Lite. Questa è una versione ridotta di Raspbian, che è perfettamente adeguata al nostro lavoro. Tuttavia, questo sistema operativo non è disponibile per impostazione predefinita e deve essere scaricato. Fortunatamente, questo non è troppo difficile, perché il Raspberry Pi 3 ha una scheda WiFi integrata. Premere la W o fare clicReti WiFi e connettiti alla tua rete wireless. Subito dopo appariranno gli altri sistemi operativi disponibili, incluso Raspbian Lite. Scegli questo sistema operativo e premi Invio . Quindi scegli Installa o premi I. Il sistema operativo verrà scaricato e installato. La prima volta che avvii il sistema, Raspberry chiederà le informazioni di accesso. Per impostazione predefinita, il nome utente è pi e la password è lampone . Quando vedi la riga di comando con il cursore lampeggiante, il sistema è pronto per partire!

Tastiera

La tastiera corretta per il tuo Raspberry Pi potrebbe non essere installata, quindi alcune sequenze di tasti, ad esempio, non producono il carattere corretto. Fortunatamente, puoi aggiustarlo da solo in tempi relativamente brevi. Nella riga di comando, digita sudo raspi-config . Scegli Opzioni di localizzazione e scegli la tastiera corretta.

Suggerimento 05: acquista Domoticz

Domoticz è un sistema domotico compatto che ti consente di azionare una moltitudine di dispositivi. Pensa a sensori come stazioni meteorologiche, elettricità e acqua, ma anche dispositivi intelligenti come illuminazione e altoparlanti intelligenti. Puoi utilizzare Domoticz tramite vari dispositivi, come laptop, tablet e smartphone. L'ambiente utente è basato sul web e può essere installato su vari dispositivi. Usiamo il Raspberry Pi che abbiamo preparato per questo nei passaggi precedenti.

Per prima cosa scarichiamo Domoticz sul Pi. Avere la riga di comando del Pi di fronte a te, quindi emettere il seguente comando seguito da premere Invio:

curl -L install.domoticz.com | sudo bash

La schermata iniziale ora chiede se si desidera utilizzare http e https. Scegli entrambi e non modificare nulla nelle impostazioni predefinite. La schermata seguente ti chiederà quale numero di porta desideri utilizzare. Scegliamo anche 8080 qui e premiamo OK . Inoltre, lasciamo invariato il numero di porta predefinito 443 di https. Nella schermata finale vedrai dove navigare con il browser, nel nostro caso: //192.168.0.156:8080.

Puoi utilizzare Domoticz tramite vari dispositivi, come laptop, tablet e smartphone

Suggerimento 06: configura Domoticz

Ora apri un browser come Chrome sul computer e naviga sul sito web della tua installazione di Domoticz. Nel nostro caso, digitiamo nella barra degli indirizzi //192.168.0.156:8080. Se non funziona, leggi il riquadro "Versione beta di Domoticz". Domoticz si divide in diverse categorie. Fare clic su Setup per le impostazioni. Sotto Hardware trovi l'hardware con il quale puoi comunicare direttamente da Domoticz. Per la maggior parte dei dispositivi è necessario tale hardware: costituisce il collegamento tra il dispositivo finale (ad esempio l'illuminazione) e Domoticz. Un buon esempio di ciò è l'illuminazione Bridge of Philips Hue. La seconda categoria è Dispositivi. Tutti i dispositivi intelligenti trovati sono mostrati qui. Questa sezione è vuota all'inizio, perché la riempirai tu stesso di dispositivi in ​​seguito. Infine, troverai tutte le altre impostazioni in Impostazioni .

Versione beta di Domoticz

Se nel passaggio successivo non è possibile accedere al proprio ambiente Domoticz, potrebbe mancare un file che impedisce il caricamento di Domoticz. In molti casi, questo problema è correlato alla libreria libssl.so mancante. Al momento della scrittura, stiamo lavorando a una soluzione. L'ultima versione beta di Domoticz non ne soffre. In caso di problemi, prova a installare la versione beta. Lo fai come segue. Sulla riga di comando del tuo Raspberry Pi, digita: cd domoticz e premi Invio. Quindi digita ./updatebeta e premi nuovamente Invio. Domoticz è ora in fase di aggiornamento all'ultima versione.

Suggerimento 07: impostazioni generali

Sotto Setup / Impostazioni troverai la pagina con le impostazioni generali. Qui puoi cambiare la lingua dall'inglese all'olandese. Lo sistemeremo immediatamente, in modo che tutti i menu e le opzioni siano ora visualizzati in olandese. Quindi inserisci la tua posizione corrente in Posizione . Queste informazioni sono importanti, ad esempio per scoprire quando il sole sorge e tramonta e per sapere quali previsioni del tempo si applicano alla tua posizione. In fondo troverai la sezione Menu visibili . Qui si determina quali parti devono essere incluse nelle schede in alto. Per ora siamo soddisfatti della selezione standard.

Suggerimento 08: indirizzi IP hardware

Per poter controllare i tuoi dispositivi intelligenti come l'illuminazione e il termostato, collegali a Domoticz. Per questo a volte è necessaria una stazione intermedia, questa è anche chiamata gateway o bridge. Questa parte si occupa della traduzione tra Domoticz e il dispositivo finale. Considera, ad esempio, il ponte della tua illuminazione Hue: questa scatola comunica con le lampade. Per aggiungere questo hardware, è necessario l'indirizzo IP corrispondente. Se utilizzi indirizzi IP fissi e ne hai una panoramica, utilizza questo. In molti casi utilizzerai indirizzi IP dinamici assegnati dal router. È possibile trovare queste informazioni nella pagina di configurazione del router. Apri questa pagina e richiedi una panoramica degli indirizzi IP assegnati. Assicurati anche di avere le password per l'hardware.

Suggerimento 09: aggiungi hardware

Nella schermata iniziale, fare clic su Hardware . Qui indichi quali dispositivi come bridge e gateway sono presenti nella tua casa. Nell'elenco Tipo , seleziona il dispositivo che desideri aggiungere, ad esempio Philips Hue Bridge . L'elenco contiene un gran numero di dispositivi, tra cui il noto termostato Toon, il termostato Nest, Philips Hue e Logitech Harmony. Alcuni dispositivi possono essere aggiunti in modo relativamente semplice, come il bridge Hue. Immettere l'indirizzo IP e la porta e premere il pulsante di collegamento rotondo sul bridge Hue stesso. In Domoticz, fai clic immediatamente su Registrati su Bridge . Il collegamento viene quindi creato automaticamente e non è più necessario inserire nome utente e password. Una volta inseriti tutti i dettagli, aggiungi il dispositivo tramiteAggiungi . Il dispositivo viene aggiunto all'elenco hardware.

Nella tabella troverai tutte le informazioni sui dispositivi e il loro stato

Suggerimento 10: dispositivi da tavolo

Se hai aggiunto componenti come Hue Bridge, troverai i dispositivi corrispondenti (come le lampade effettive) tramite Impostazioni / Dispositivi . Questa tabella contiene informazioni interessanti sui diversi dispositivi e sul loro stato. Ad esempio, se hai aggiunto il termostato Toon o il termostato Nest, vedrai le impostazioni di temperatura correnti qui. Anche le informazioni "nascoste" sono visibili qui, ad esempio, il rilevatore di movimento di Philips Hue contiene anche un termometro, e anche quei dati sono mostrati qui. Questa tabella ti offre quindi gli "elementi costitutivi" della tua casa intelligente.

Suggerimento 11: aggiungi

Ora puoi aggiungere i singoli dispositivi a Domoticz. Nel nostro esempio, vogliamo far funzionare l'illuminazione Hue nello studio. Cerchiamo questa lampada nella lista. Se non riesci a trovare l'articolo, utilizza la casella di ricerca in alto a destra. Ora fai clic sul pulsante Aggiungi lampada / interruttore (il cerchio verde con la freccia bianca). Dai un buon nome alla parte e fai clic su Aggiungi dispositivo . Troverai quindi il dispositivo nella scheda Interruttori ed è immediatamente pronto per l'uso. Ripeti questi passaggi per tutti i dispositivi che desideri aggiungere.

Suggerimento 12: utilizzo dell'apparecchio

Puoi controllare i dispositivi aggiunti dalla scheda Switch . Nel caso di una lampada, far scorrere l'interruttore verso sinistra per abbassarla. Fare clic sul pulsante Timer . Qui si determina quando il dispositivo (come la lampada) deve essere attivato, ad esempio all'alba. Puoi anche specificare in quali giorni applicare le promozioni. Se utilizzi spesso determinati dispositivi, aggiungili ai preferiti: nella scheda Interruttori , trova la parte e fai clic sul pulsante con la stella (in basso a sinistra del riquadro). Puoi trovare i tuoi preferiti nella scheda Dashboard . Puoi anche mettere tutti i dispositivi dal soggiorno in un gruppo: tramite la scheda Gruppi . Nella parte inferiore della finestra, fai clic su Dispositivosul dispositivo che desideri aggiungere, quindi fai clic su Aggiungi .

Suggerimento 13: eventi

Se capisci come funziona Domoticz, puoi iniziare con gli eventi. Con questo puoi automatizzare quasi tutte le parti che hai collegato a Domoticz. Vai a Impostazioni / Altre opzioni / Eventi . Con Blockly puoi automatizzare le tue azioni in base a blocchi visivi. Ad esempio, in Dispositivi troverai una panoramica di componenti come interruttori, gruppi e scene. Sotto Controllo si determinano le condizioni "Se". Ad esempio, "Quando il sole è tramontato, allora". Se hai bisogno dell'ora corrente per un'azione, puoi usarla tramite la sezione Ora. In questo modo puoi costruire una situazione in cui le luci del soggiorno si accendono automaticamente quando il sole è tramontato e il rilevatore di movimento non ha registrato nessuno per un po '. Sperimenta le possibilità!

Lascia che le luci del soggiorno si accendano automaticamente quando il sole è tramontato

Suggerimento 14: tempo attuale

Interessante la possibilità di collegare Domoticz a Weather Underground, un servizio meteo online. È possibile utilizzarlo per richiedere il meteo corrente da varie stazioni meteorologiche. Aggiungilo al mio dispositivo nella sezione Domoticz , scegli di digitare su Weather Underground . Per utilizzare il servizio è necessaria una chiave API. Vai su www.wunderground.com e crea e registrati per un account gratuito. Quindi vai qui, scegli Stratus Plan and Developer (in basso). Non paghi nulla per questo. Fare clic su Acquista chiave , indicare che è necessaria la chiave per uso non commerciale e in Progetto immettere Domoticz. Avrai bisogno della chiave API mostrata.

Ora è importante selezionare la stazione meteorologica più vicina a te. Vai qui e controlla le stazioni meteorologiche. Fare clic sulla stazione meteorologica che si desidera utilizzare. Nella finestra inserisci l'ID stazione. Apri Domoticz e scegli Impostazioni / Hardware . In Type scegli Weather Underground . Immettere la propria chiave API nel campo e l'ID stazione in Posizione . Fare clic su Aggiungi. Se l'installazione è andata bene, troverai i nuovi dispositivi virtuali tramite Impostazioni / Dispositivi . Vedrai qui un anemometro, un barometro e un pluviometro, che puoi usare nei tuoi circuiti.

Suggerimento 15: problemi?

Se hai problemi, è utile sapere che Domoticz tiene traccia di ciò che sta accadendo con i dispositivi di casa tua nel registro ( Impostazioni / Registro ). Nella scheda Problema troverai una panoramica dei possibili errori. Se vuoi scorrere rapidamente tutte le voci, puoi utilizzare la funzione di filtro in alto a destra.

Sei bloccato? Caratteristica di Domoticz è il folto gruppo di utenti entusiasti, che scambiano anche esperienze tra loro. Puoi trovare un ampio forum di utenti qui. Soprattutto se hai appena iniziato con Domoticz, il forum è una risorsa molto preziosa in cui gli utenti più esperti ti aiuteranno rapidamente. Questo non è un lusso inutile per un progetto open source come Domoticz, poiché una documentazione estesa non è evidente.

Chiudi Domoticz

Affinché Domoticz si spenga o si riavvii, scegli Impostazioni / Altre opzioni / Riavvia computer o Spegni . Non scollegare mai il cavo di alimentazione dal tuo Raspberry Pi.