Pc rotto? È così che scopri cosa c'è che non va

Un sistema informatico è un'interazione complessa di tutti i tipi di componenti hardware, software di sistema, driver e applicazioni. Tuttavia, non c'è molto da fare per finire con un sistema scontroso o addirittura "morto". Se il tuo PC è guasto, dovresti prima diagnosticare il problema nel modo più accurato possibile.

  • Ecco come risolvere i problemi più grandi in macOS 11 Big Sur il 2 dicembre 2020 alle 06:12
  • FreeMeter - Misurare è sapere 22 novembre 2020 15:11
  • Dovresti risolvere i problemi UEFI il 21 novembre 2020 alle 09:11

Cosa facciamo?

Indaghiamo varie possibili cause di un sistema informatico che non funziona più (correttamente). Lo facciamo sulla base di poche semplici osservazioni. Sulla base di questa diagnosi, proponiamo quindi i rimedi più appropriati.

Suggerimento 01: diagnosi

Quando un utente segnala un problema del computer al reparto IT della sua azienda, è probabile che venga richiesta una descrizione dettagliata del sintomo. Questo è logico, perché spesso la soluzione può essere in gran parte dedotta dai sintomi. Ad esempio, fa una grande differenza se il tuo sistema non dà più alcun segno di vita o se senti ancora segnali acustici, vedi i LED accesi o vedi determinati messaggi e, in tal caso, quali esattamente. Abbiamo quindi adattato questo articolo di risoluzione dei problemi a tali osservazioni e classificato i possibili problemi in base a esse. Se ti capita di dover affrontare problemi, sai immediatamente in quale "categoria di problemi" dovresti essere, in modo da poter trovare la causa e la soluzione corrette più velocemente.

La soluzione ai problemi tecnici può spesso essere in gran parte dedotta dai sintomi

Suggerimento 02: nutrizione

La maggior parte degli alimentatori dispone anche di un indicatore LED. Quindi controllare se il LED è acceso in modo continuo (verde). Se questo LED lampeggia (per un po ') potrebbe indicare un condensatore difettoso. Potresti sostituirlo da solo, ma a meno che tu non sia un virtuoso della saldatura è meglio che tu prenda un nuovo alimentatore. Qui troverai un 'paperclip test' con il quale puoi verificare se un alimentatore è effettivamente difettoso, ma ci sembra più sicuro che tu possa ottenere la risposta tramite un 'cross-test': collega un altro alimentatore al PC problematico e collega l'alimentatore sospetto su un altro computer. Se il primo funziona e l'altro no, allora sai che il tuo alimentatore è effettivamente difettoso. Verificare anche che tutti i connettori dell'alimentatore siano (correttamente) collegati:qui troverai una panoramica delle connessioni più comuni.

Suggerimento 03: scheda madre

Ovviamente è anche possibile che qualcosa si sia allentato all'interno dell'armadio del sistema, quindi è meglio controllare se tutti i connettori sono ancora saldamente sulla scheda madre. Può anche accadere che il pulsante di avvio del PC sia un po 'bloccato. È meglio consultare il manuale del proprio computer per questo. Prima di aprire l'armadio del sistema, assicurati almeno che il PC sia completamente spento, che la spina sia scollegata dalla presa e che tu stesso sia collegato a terra, preferibilmente con l'aiuto di uno speciale braccialetto antistatico - disponibile per l'acquisto su negozi di computer e siti Web o toccando prima un pezzo di metallo nudo (ad esempio) dal riscaldamento centrale o dalla fornitura di acqua.

Se tutto sembra andare bene e il PC continua a non fare nulla, è probabile che la scheda madre sia rotta. Faresti bene a far confermare questa diagnosi da un riparatore professionista.

Suggerimento 04: monitor

Il computer riceve alimentazione - ad esempio, puoi sentire le ventole in funzione o i LED che si accendono - ma non vedi nulla sullo schermo. Verificare innanzitutto se il monitor è acceso e se è collegato correttamente al computer tramite il cavo video. Potrebbe anche essere dovuto a una sorgente di segnale errata nell'OSD (On Screen Display); Quasi tutti i monitor hanno un pulsante con il quale si ottiene un menu di configurazione sullo schermo. Anche qui un cross test può fornire una risposta definitiva: collega il tuo monitor a un altro PC e collega un altro monitor al tuo PC.

Controlla se il tuo monitor funziona ancora, un test incrociato può fornire una risposta definitiva

Suggerimento 05: BIOS

Forse il BIOS del tuo sistema è danneggiato o hai selezionato erroneamente impostazioni errate durante la regolazione del BIOS. Questo BIOS contiene una serie di istruzioni di base che forniscono la comunicazione iniziale con l'hardware; dopotutto, subito dopo aver acceso il PC, il sistema operativo non è ancora caricato. Quando qualcosa è gravemente sbagliato a questo livello, può effettivamente accadere che il sistema si blocchi.

In questo caso, c'è poco altro da fare che "resettare" il BIOS. Nella maggior parte dei casi, questo può essere fatto spostando temporaneamente un 'rider' (jumper) sulla scheda madre: in ogni caso, consultare il manuale del proprio sistema. Oppure puoi rimuovere la batteria CMOS per alcuni minuti dopo aver scollegato il cavo di alimentazione. Questa batteria, solitamente una batteria a bottone CR2032, mantiene parte della memoria del BIOS quando il PC è spento. Tieni presente che questa operazione ripristina le impostazioni predefinite del BIOS, ma il sistema può comunque riavviarsi. Si consiglia quindi di controllare successivamente le impostazioni del BIOS e, se lo si desidera, proteggere il menu delle impostazioni con una (nuova) password. Il manuale di sistema ti dirà come accedere a questo menu di configurazione del BIOS,ma questo di solito richiede di tenere premuto un certo tasto all'avvio del PC (come Esc, Canc, F2 o F8).

Suggerimento 06: codici BIOS

Potresti non riuscire a vedere un'immagine, ma il tuo sistema malato potrebbe cercare di chiarire cosa sta succedendo in un modo diverso. Spesso questo viene fatto da una serie di segnali sonori o eventualmente con l'aiuto di LED. Dopotutto, non appena si accende il PC, il BIOS esegue una serie di test diagnostici e quando tale test fallisce, il BIOS genera una serie di codici acustici. La quantità e la velocità di questi segnali acustici indicano quindi dov'è il problema: RAM difettosa, ad esempio, o scheda grafica difettosa. Consulta il manuale del tuo sistema o google per qualcosa come "codici acustici AND. Se si tratta di un problema di memoria, spesso è utile 'riposizionare' i banchi di memoria: quindi rimuovilo, soffia via la polvere e ricollegalo saldamente. Risulta essere il processore o la scheda madre,quindi una visita a un riparatore professionista è spesso l'opzione migliore.